A spasso con Freud

Buon Giorno Cari amici!

Oggi vi racconto di una borsa speciale, non tanto perché l’ho realizzata personalmente, quanto perché è dedicata a un cane, che si chiama Freud, molto amato dalla sua padrona, Maria Antonietta.

Nel realizzare qualcosa artigianalmente puoi scoprire sempre qualcosa di nuovo, e ascoltare tante storie come questa e rimanerne incantata.

Freud è un piccolo cane meticcio che all’inizio della sua vita fu bastonato da qualche persona senza scrupoli. Fu salvato miracolosamente dall’Enpa di San Giorgio delle Pertiche (Pd). Maria Antonietta per puro caso vide l’annuncio di questo cane bisognoso di trovare una casa. Ecco che trovando tanto affetto Freud si riprese subito. Di quella storia, ormai solo un ricordo, ne è nato un profondo legame tra i due.

Oggi Freud ha 9 anni, ma ha ancora tanto da raccontare: è intelligentissimo, affettuoso, vispo, ci sarebbero parecchi aneddoti su di lui.

Ecco da cosa nasce questa borsa speciale: Maria Antonietta si porterà sempre Freud a spasso!

Come potete notare la borsa nasce da un recupero di un jeans. Naturalmente qui Freud è, un cane colorato, direi hippy, nella realtà il suo colore è miele. Il disegno della borsa qui l’ho creato con curvilinea e squadretta, disegnando così un originale modello che ho applicato sia per l’esterno che per la fodera interna.

P1030807

Il cartamodello

In seguito, ho realizzato l’applicazione e ricamato a macchina con il punto festone. Ci tengo a sottolineare, che per tutta la borsa, ho utilizzato degli aghi specifici per il jeans, per aiutarmi nel cucire ho utilizzato il piedino doppio trasporto in modo da essere più precisa ed essendo un tessuto molto duro da lavorare.

In seguito ho realizzato tutta la parte esterna, ribattendo le cuciture utilizzando un filo bianco. Per la fodera, e vi confesso è stata la parte un po’ più difficoltosa, sia perché avevo vari pezzi più piccoli, sia perché oltre al tessuto duro, incominciavo ad avere diversi strati da cucire, quindi se anche voi volete realizzare una borsa simile vi consiglio di avere molta pazienza e di andare piano. L’interno è costituito da due tasche, da un lato, dall’altro lato, invece ho inserito una tasca con cerniera. Per questo vi metto il link di un video che ho trovato utile per realizzare questa parte.P1030783

Il lavoro sicuramente è stato impegnativo, ma anche molto gratificante sia perché s’impara sempre e ci si mette alla prova e poi perchè vedere gli occhi luccicare di Maria Antonietta…bè devo dire che né è valsa la pena!

Buona passeggiata Freud!

Alla prossima!

Dimenticavo, con questo post partecipo a quest’iniziativa a TUTTO RICICLO

A tutto riciclo

Annunci

2 thoughts on “A spasso con Freud

  1. GRAZIE di aver partecipato ai festeggiamenti per i 2 anni della community!!!
    Questa borsa è stra meravigliosa!!!!! Complimenti!!!
    Dovresti solo mettere la foto dell’iniziativa con il link diretto……..
    Grazie ancora e ti aspetto tutte le volte che vorrai!!! ^___^
    Kissssssssssssssss
    Betta

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...