Recupero di un abito da sposa: Parte 1

IMG_20180321_124158

Bentrovati Cari Amici e Amiche!

Come avrete visto dal titolo questo è la prima parte di un argomento che ho deciso di trattare in due puntate perché altrimenti sarebbe stato troppo lungo.

(Qui la seconda parte Recupero di un abito da sposa parte 2)

Come avrete visto si tratta di un recupero un po’ speciale, di un abito da sposa.

Sinceramente prima di iniziare, anzi di prendere le forbici ho esitato…tagliare un abito così importante mi ha nel vero senso della parola emozionato.

Ma chi mi ha dato questa opportunità, e devo ringraziare tantissimo, ha avuto una grande fiducia in me e questo mi inorgoglisce per il compito che di seguito vi racconto e che nel successivo post vedrete.

Mi è arrivato questo bellissimo vestito da sposa di manifattura artigianale con queste parole “Daglielo a Francesca, sicuramente lei ne saprà fare qualcosa”.

Nell’esitare, come ripeto, a prendere in mano le forbici e creare successivamente qualcosa ho studiato preventivamente cosa potessi realizzare.

Come vedete dalle foto, e perdonatemi se non sono venute bene, ma capirete che io nel vestito proprio non entravo!

Comunque, a parte la taglia, il vestito era di organza con dei cerchi ricamati a rilievo, con un corpetto da cui partiva la gonna a campana con un po’ di strascico sul dietro.

Quello che mi ha particolarmente colpito è la semplicità e assoluta eleganza di questo vestito, che secondo me è molto attuale.

Nel realizzare tutti gli oggetti ho utilizzato la gonna incominciando a tagliare le cuciture laterali.

I cuscini

Le misure che dei cuscini sono 50 *50 cm.

IMG_20180308_170859

Ho ottenuto dei spicchi, per non sprecare stoffa, ho pensato di posizionare un cuscino che mi facesse da modello.

Nel realizzare i cuscini ho voluto dare un piccolo tocco di colore utilizzando dello sbieco di raso applicandolo tra il davanti e il retro.

IMG_20180308_172833

Nel realizzare i cuscini ho voluto dare un piccolo tocco di colore utilizzando dello sbieco di raso applicandolo tra il davanti e il retro.

 

IMG_20180308_175658

Per realizzarlo ho usato della corda che ho inserito in mezzo e cucito con il piedino per cerniere.

IMG_20180308_180404

 

IMG_20180308_183326

Sia il davanti che il retro del cuscino, sono con gli angoli arrotondati, in modo tale che, quando assemblerò le varie parti non avrò angoli.

 

IMG_20180308_190010

Successivamente ho applicato al davanti del cuscino questo profilo.

 

IMG_20180308_190212

IMG_20180309_170828

Sul retro del cuscino ho applicato la cerniera lampo, dritto contro dritto.

 

IMG_20180312_111007

In seguito ho ribattuto sul dritto.

 

IMG_20180312_114109

Nell’assemblare il cuscino, mettendo le stoffe dritto contro dritto, ho fatto attenzione a dove effettuavo la cucitura, infatti sempre con l’ausilio del piedino cerniere ho effettuato una cucitura su quella fatta in precedenza, in modo da evitare che si veda la doppia cucitura.

 

IMG_20180312_114117

IMG_20180312_115029

Ho tagliato l’eccesso della cerniera.

 

IMG_20180312_121816

Infine per evitare che la stoffa si sfilacciasse ho provveduto a sorfilare.

I porta fazzoletti

Una precisazione: in tutti i lavori ho lasciato la fodera del vestito, perché l’organza oltre ad essere molto leggera, è trasparente.

Nei porta fazzoletti ho voluto unire per comodità l’organza e la fodera facendo una sorfilatura.IMG_20180313_173400

Nel realizzare un porta fazzoletti ho utilizzato :

  • 1 pezzo di stoffa 17 * 15 cm (nel mio caso organza e fodera del vestito)
  • 1 pezzo di stoffa 21 *15 cm (per la fodera interna) di piquet di cotone bianco
    IMG_20180313_182526

    ho cucito i lati corti, ribattuto, e sorfilato

     

    IMG_20180313_182533

    Ho piegato i due lati corti e cucito i bordi con un punto dritto.

     

    IMG_20180313_182648IMG_20180313_182729IMG_20180313_182900Precedentemente, non avevo eseguito l’ultima sorfilatura, ma un punto zig-zag che come potete vedere il risultato è ben diverso da quello dove lo avevo fatto. Ho scucito e rifatto.

    Questo per farvi notare quanto una rifinitura può dare al proprio lavoro un aspetto professionale, ben fatto e di qualità.

     

    Alla prossima!

Annunci

One thought on “Recupero di un abito da sposa: Parte 1

  1. Pingback: Recupero di un abito da sposa parte 2 – Cose di Francy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...